Subscribe

* indica che è necessario
  • Arillo in Terrabianca

Arillo in Terrabianca

l’arte del vino
nel cuore 
della Toscana

Arillo in Terrabianca

Il nostro
equilibrio fra
tradizione e
innovazione

Nelle nostre tenute “Terrabianca” a Radda in Chianti, “Il Tesoro” a Massa Marittima e “Collebrezza” a Pienza lavoriamo per realizzare un modello di impresa ecosostenibile che parte dalla centralità dei terroir.

Impariamo dal passato e ci proiettiamo al futuro, con l’obiettivo di produrre vini autentici e dalla massima espressione territoriale tramite i principi della viticoltura sostenibile e minimalista.

Il Progetto

Diamo Rispetto,
riceviamo
Eccellenza

Ripartire dal protagonismo della Natura per lasciare alle generazioni future un modello di impresa ecosostenibile, dove l’uomo sia interprete e custode della terra e i frutti del suo lavoro siano prodotti di eccellenza. E ‘questa la visione con cui Adriana e Urs Burkard nel 2019 hanno scelto di acquistare Arillo in Terrabianca, realtà vitivinicola unica con tre anime distinte, quelle delle tenute Terrabianca a Radda in Chianti, Il Tesoro a Massa Marittima e Colle Brezza a Pienza.

E’ nel cuore della Toscana enologica più autentica, del Chianti Classico, della Maremma e della Val d'Orcia che Arillo in Terrabianca ha dato vita ad un progetto pionieristico che parte dalla centralità dei terroir; impara dal passato e si proietta nel futuro con la conversione al biologico di tutti i terreni.

L’obiettivo è semplice, ma ambizioso: produrre vini autentici dalla forte identità e dalla spiccata impronta territoriale. Per farlo si portano avanti i principi della viticoltura sostenibile e minimalista, fatta di rispetto, equilibrio e armonia. È grazie alla capacità di cogliere le sottili differenze esistenti in Natura che il vino riflette la sua unicità e si connota per le sue particolari caratteristiche organolettiche.

Da ogni bottiglia
scaturisce il riflesso
dell’intero ciclo
naturale e produttivo.

Il viaggio intrapreso muterà con il fluire delle stagioni e si misurerà con il tempo, con l’attesa che le viti crescano e diano i loro frutti per arrivare a portare, con una maturazione lenta, dentro a un bicchiere le caratteristiche identificative delle nostre tenute.

Ci vorrà tempo, ma Natura ed Eccellenza non ammettono scorciatoie né compromessi.